instabilelab

Ingredienti d’Arte: l’armonia del vivere e del gustare.

Ingredienti d’Arte Arch. Maddalena Fortelli, arch. Luigi Pietro Montanari L’immaginario della “catena alimentare”, dal campo all’orto, passando per gli allevamenti, è un argomento ricorrente nella produzione di pittori e illustratori. Lo ha notato Alberto Veca, critico, poeta e storico dell’arte, aprendo una riflessione sul legame profondo tra cucina, cibo e arte sulla prestigiosa rivista “La

Il nostro Salone del Mobile.Milano 2024: l’importanza delle emozioni nel creare ambienti unici e affascinanti

Stefano Munaretto, il nostro CEO, traccia un bilancio a conclusione del salone del Mobile 2024, dove abbiamo ancora una volta ribadito l’importanza delle emozioni nel creare ambienti unici e affascinanti. Da anni poniamo al centro delle nostre creazioni la componente emozionale, esplorando come questa possa trasformare gli spazi in cui viviamo. L’evoluzione di un approccio

Hospitality Design Conference, Milan – 08.05.2024

Hospitality Design Conference 2024 8 maggio 2024 Hotel Melià Milano – h 9.30/17.30 Hospitality Design Conference è un evento unico di approfondimento e networking per scoprire idee e soluzioni per la progettazione e la riqualificazione alberghiera e per conoscere i trend del design che influenzeranno l’ospitalità nei prossimi anni. Una giornata per conoscere i nuovi trend del design alberghiero,

Instabilelab al Salone del Mobile e al Fuorisalone di Milano – 2024

Siamo presenti al Salone del Mobile di Milano dal 16 al 21 aprile. Hall 18 – A07 Instabilelab presenta al Salone del Mobile 2024 il nuovo catalogo 24k: la carta da parati dorata come metafora di lusso ed esclusività. La collezione 24K è dedicata esclusivamente alla stampa su materiali preziosi in cui il supporto diventa

L’approfondimento dell’architetto Andrea Rinaldi sul rapporto tra spazio e l’esperienza del cibo

Lo Spazio del Gusto Perché l’architettura dello spazio condiziona il gusto? Il gusto è l’unico senso con cui l’architettura non è in grado di relazionarsi in modo diretto: la percezione visiva, acustica e tattile possono essere fortemente condizionate dall’architettura che ci circonda, perfino l’odorato può esserlo. Anche se è il senso meno considerato perché difficilmente

Open sidebar Open sidebar